Deumidificatori di alta qualità

Il nuovo prospetto deumidificatore dal 2015

Clicca sull’immagine per scaricare il nouvo prospetto dei deumidificatori ecofort 2015:
Prospetto: ecodry dehumidificatori di ecofort

Mi serve un deumidificatore?

Quando in casa vostra, nella vostra cantina / scanatinato o nel vostro garage vi é un tasso d’umidità troppo elevato, allora per combattere la formazione di muffe ed i suoi odori sgradevoli, è necessario ed utile fare uso di un deumidificatore. Il deumidificatore preserva non solo i vostri beni (mobili, vestiti e generi alimentari), ma anche le pareti dai danni dell‘umidità e dai conseguenti odori sgradevoli.

A cosa devo prestare attenzione quando acquisto un deumidificatore?

Non lasciatevi abbagliare dalle prestazioni massime di deumidificazione. Questi dati tecnici del costruttore vengono raggiunti di regola solo a 30°C e con un’umidità relativa dell’ambiente dell‘80%. Ricordatevi la regola: più la temperatura dell’ambiente é alta, maggiori sono le prestazioni di deumidificazione. L’aria calda può trattenere più umidità dell’aria fredda… indipendentemente dalla marca del vostro deumidificatore.

Un consiglio per risparmiare: all’acquisto di un deumidificatore o di un’asciugabucato fate attenzione in primo luogo alla sua efficienza energetica, piuttosto che al suo prezzo d’acquisto. Questo sopratutto nel caso in cui il vostro deumidificatore debba venire usato per un lungo lasso di tempo. Lungo l’arco degli anni d’utilizzo, i costi supplementari dell’elettricità potrebbero superare di gran lunga il vostro risparmio iniziale. Importante: prestate attenzione che il vostro asciugabucato / deumidificatore faccia parte della categoria di efficienza energetica A1, la categoria di maggior efficienza a basso consumo di energia.
Ci vuole anche un certo riguardo di fronte ai prezzi bassi dei prodotti acquistabili nei supermercati, in quanto questi deumidificatori hanno di regola una durata di vita breve e non sono per forza di cose i più efficienti. Quello che a prima vista sembrerebbe un affare, potrebbe essere un acquisto infelice e risultare alla fine più costoso. Chi più spende meno spende!

Tasso di umidità troppo elevato – un rischio per la salute da prendere sul serio

L’uomo si sente bene ed a suo agio con un tasso relativo d’umidità che va dal 45% al 60%. Il tasso d’umidità ottimale nei ambienti abitativi dovrebbe essere tra il 45% e il 55%. Mentre in una cantina / scantinato può arrivare fino ad un tasso del 60% d’umidità relativa.

L’umidità nei locali abitativi non dovrebbe mai superare il 60%. In quanto le persone che vivono costantemente in ambienti troppo umidi, hanno una maggior probabilità di soffrire di alcune malattie, tipo reumatismi e bronchiti.

Dove vengono utilizzati i deumidificatori?

Per uso privato: Per uso industriale e commerciale:
  • edifici nuovi
  • rustici e case di vacanza
  • cantine e scantinati
  • soggiorni
  • bagni
  • garage
  • nel settore gastronomico ed alberghiero
  • nei comuni
  • dai vigili del fuoco (danni dell‘acqua)
  • nelle falegnamerie ed industria della lavorazione del legno
  • dai fiorai
  • nelle lavanderie
  • negli alloggi della protezione civile

 

PRIMA dell’acquisto é importante porsi le seguenti domande

  1. Voglio asciugare solo un locale o anche il bucato?
  2. Quanto è grande la superficie dell’ambiente da asciugare?
  3. L’ambiente è riscaldato? Qual è la temperatura dell’ambiente?
  4. Qual è il grado di umidità all’interno dell’ambiente? È possibile che si formino muffe od odori legati all‘umidità?

8 thoughts on “Deumidificatori di alta qualità

  1. nel locale ripostiglio semi interrato dove la circolazione dell’aria è garantita solamente dall’apertura della porta e di conseguenza l’aria ristagna e in certi punti notiamo la leggera presenza di muffa. Da parte vostra avete delle proposte per migliorare le condizioni?

    Il locale in questione si trova a Bellinzona cantone ticino svizzera

    • Buongiorno signor Vescovi
      Grazie per vostra richiesta. La migliore soluzione per prevenire l’umidità e la muffa nel ripostiglio è il deumidificatore ecodry 425. Ecodry 425 è il modello più efficiente e durevole per le cantine con una temperatura di minimo 5°C e una grandezza di massimo 80 m2.
      Vedere: deumidificatori di cantina
      Per ulteriori domande non esitate a smaltire.

  2. pf abbiamo un sotto tetto chiuso, non riscaldato, non ci sono sfoghi d’aria e abbiamo notato che dopo 1 anno dalla costruzione c’è dell’umidità e muffa sulle pareti interne… parliamo di ca. 320 m3 di spazio. trattasi di un sotto tetto in legno di un tetto a 2 falde. l’umdità è presente su tutto…comprese le travi di sostegno.

    come posso procedere? cosa consigliate?
    grazie mille

    • Ovviamente le consigliamo l’utulizzo di un deumifificatore per risolvere la situazione che si é creata. Vista la dimensione del luogo, ha bisogno di un prodotto che abbia le capacità di agire in modo efficace e duraturo.

      Le consigliamo l’utilizzo del modello “ecodry 925″ per deumidificare l’ambiente. Si tratta di una macchina di elevate prestazioni, capace d’assorbire fino a 51 litri / 24 ore ed un consumo medio di ca. 520 watt. Praticamente tutti i deumidificatori a pari prestazioni consumano oltre il doppio d’energia. Visto che l’utilizzo sarà a lungo termine, il consumo di corrente é da osservare attentamente.

      L’ecodry 925 é di utilizzo semplice ed efficace, basta programmare l’umidità desiderata. Si ha la possibilità d’evacuare l’acqua direttamente, ciò rende l’uso a lungo termine molto confortevole.

      Le garantiamo che risolverà il suo problema in un lasso di tempo breve. Visto che il tasso d’umidità varia a secondo le stagioni e gli ambienti sono soggetti alle variazioni termiche, abbiamo bisogno di un prodotto che ci aiuti a mantenere l’umidità desiderata durante l’arco dell’anno.

  3. Salve, nelle scorse settimane abbiamo notato della condensa interna sulle finestre
    del primo piano dove ci sono le camere da letto e il bagno.Chiamando la ditta dei serramenti ci hanno detto che il tasso di umidità é troppo elevato e di arieggiare 2o minuti la mattina. Ma avendo la termopompa non voglio avere uno spreco energetico. La cas é stata costruita solamente un anno fa. Ci accorgiamo di questa umidità più nel periodo invernale, visto che l’aria diventa pesante durante la notte. Cosa ci consiglia? Non sappiamo se noleggiare o addirittura acquistare un deumidificatore? Grazie mille e saluti.

    • Salve,
      La ringrazio per la sua cortese richiesta „d’aiuto“. Ovviamente le proponiamo l’uso di
      un deumidificatore. Il problema riscontrato é comune alle nuove abitazioni, visto che
      si tende ad perfezionare l’isolamento delle case. Questo per ragioni più che ovvie,
      come evitare perdite di calore nel periodo invernale, il comfort acustico, etc.

      Solo arieggiando non é possibile diminuire il tasso d’umidità, perciò é necessario
      l’uso di un deumidificatore. In ogni caso le consigliamo l’acquisto di un prodotto, visto
      che l’uso sarà prolungato, nel tempo e nei anni a venire.

      Si tratta di scegliere il prodotto giusto! Questo in base all’utilizzo necessario, visto che
      sarà duraturo ed a d’un altro aspetto importante, la cubatura dell’immobile.

      La prego di fornirci i dati necessari, cosi saremo in grado di consigliarle il deumidificatore
      ottimale per risolvere la situazione che si é creata.

  4. buongiorno,ho una cantina di circa 10mq senza finestre e prese aria
    da qualche giorno si é formata della muffa.
    mi potete dare dei consigli
    grazie mille

    • Buongiorno, le consiglio l’uso di un deumidificatore del tipo MEACO DD8L. Si tratta di un prodotto ideale per l’uso nella cantina, con il vantaggio di funzionare egregiamente a basse temperature. Inoltre é importante di trattare la muffa con appositi prodotti, per evitare danni alla sulute ed evitare che si propaghi.
      Con questi accorgimenti, riuscirà a risolvere a lungo termine il disagio che si é creato.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>